Pietre chumpis, cosa fare dopo l'acquisto?

Una volta che ne hai queste pietre chumpis in mano normalmente avviene un processo di familiarizzazione, nel quale le pietre pian pian potranno riconoscere la sua nuova casa e la tua vibrazione interiore, e a sua volta anche tu che sei diventata portatrice potrai identificarti con il suo scopo di guarigione.

Per questo motivo ti consiglio ogni tanto di disporre le pietre in cerchio sopra una manta o tappeto cerimoniale (mastana), con qualche candele accese in torno (sette se possibile). In centro a quest'altare puoi disporre la tua "mesa" andina, ma si non ne hai puoi colocare qualche quarzo del tuo uso personale, una pietra ossidiana o una piramide di sale dell'Himalaya per esempio.

Secondo me basterà di fare questo rito di familiarizzazione una o due volte a settimana per una o due ore e tutto, per un totale di uno o due mesi.

Finalmente quando fai questo rito privato puoi dedicare a questo spazio d cerchio: canti, suoni con tamburi sciamanici, meditazioni o danza come offerta di scambio della tua energia personale, dedicato allo spirito o essenza di questo sistema de autoguarigione andina.

A cura di: Arnaldo Quispe.

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*